Settimana della tecnologia Gitex

La settimana della tecnologia Gitex si è svolta al Dubai World Trade Center lo scorso anno e non ne abbiamo ancora parlato!

Riunendo le principali fiere tecnologiche della regione sotto un unico percorso, tra cui il futuro di Gitech, un evento di startup high-tech Geisec, una conferenza sulla sicurezza informatica e una mostra, il futuro blockchain summit, una piattaforma per la tecnologia meccanica e la prima mania del marketing, una nuova piattaforma per i brand marketer.

Anche se non c’erano quasi robot reali, abbiamo pensato di presentarti alcuni dei prodotti più interessanti e nuovi della fiera.

Table Of Contents

Gitex-fiera di esposizione delle tecnologie più avanzate

Il fulcro della sala espositiva principale era la Hyundai Uber, un taxi aereo che può viaggiare a velocità fino a 290 chilometri all’ora.
Finora ha una versione con equipaggio, in grado di trasportare fino a quattro passeggeri ad altitudini di circa 300 metri, ad a
distanza di 100 chilometri.
Il modello a decollo verticale passa alla portanza alare in modalità crociera, quindi ritorna al volo verticale ed effettua nuovamente l’atterraggio.

Allo Stand Edison è stata presentata l’ultima BMW Vision M, l’auto ibrida sarà in grado di accelerare fino a 100
chilometri all’ora in tre secondi e mezzo e funziona sia con motori elettrici che a gas.

La principale differenza del concetto, è l’ambiente acustico acustico come nelle auto sportive tradizionali e sì
non è un robot ma non siamo riusciti a superare un’auto così lussuosa.

Ora più vicino al nostro argomento, Huawei ha introdotto un’auto autonoma per le consegne. Due di queste macchine robotiche sono già in funzione
nella città vicino al Dubai Mall, una carica della batteria dura sei ore e la velocità è inferiore a 20 chilometri
all’ora.
Quattro sensori nella parte anteriore e posteriore dell’auto, aiutano a evitare le collisioni che uno schermo sul lato consente ai clienti
seleziona i prodotti ed effettua pagamenti contactless.

Ardan un robot umanoide era alla mostra presentandosi ai visitatori come un comunicatore interplanetario tra
terra e Marte, il robot non si avvicina alla famosa Sophia ma attira l’attenzione con la sua pelle blu.

Anche alla fiera di quest’anno Panasonic ha presentato una sedia a rotelle autonoma che offre mobilità illimitata ai suoi proprietari e
esoscheletro indossabile per il sollevamento pesi e microsoft ha svelato l’intelligenza artificiale per migliorare la fertilità del suolo nella regione.

Vestito mutaforma

Il designer Anouk Wipprecht ha mostrato l’abito da ragno, un vestito robotico che cambia forma, ha svelato un nuovo lavoro in primavera
è un vestito stampato in 3d per il distanziamento sociale di prossimità; il modello crea barriere fisiche quando rileva una persona nelle immediate vicinanze sfruttando sensori termici.


Di recente il designer ne ha sviluppato un nuovo concept, ora è un capo che cambia forma e colore a seconda del cervello attività di chi lo indossa.

L’abito si collega al cervello di chi lo indossa con l’aiuto di 1204 sensori elettroencefalografici e tradurre le onde cerebrali in schemi, le cose sembrano che nei prossimi 100 anni i nostri vestiti ne subiranno alcune
cambiamenti seri.

Intelligenza artificiale

Deepmind ha annunciato un nuovo passo per l’intelligenza artificiale per conoscere il mondo reale da sola.
il nuovo sistema chiamato MuZero impara a giocare a scacchi e può giocare senza nemmeno conoscere il regole nel corso del primo gioco.


Prevede le mosse più rilevanti sulla base dei dati disponibili al momento
e migliora le sue decisioni a ogni mossa, così facendo la rete neurale modella solo quelle aspetti importanti per il processo decisionale.

Tale apprendimento è adatto a qualsiasi intelligenza artificiale, di fronte a fattori imprevisti del mondo esterno, mu zero si basa su due reti neurali; che imitano il lavoro delle catene di neuroni nel cervello umano, uno di loro valuta la posizione attuale del giocatore sul tabellone, mentre il secondo utilizza il risultato della prima rete.

Gitex e le auto autonome

Sono trapelate online voci secondo cui Apple si appresta a rilasciare il proprio drone con una batteria rivoluzionaria, a forma di autovettura elettrica con pilota automatico avanzato.

In generale, i fan della mela sono fiduciosi nella nuova svolta dell’azienda, mentre gli esperti sono scettici dubitano che questi piani possano essere implementati in così poco tempo.

Tuttavia, in teoria, riteniamo che le auto robotiche dovrebbero essere ampiamente utilizzate nei prossimi cinque anni.

Un altro prodotto che riceve un attento esame tra gli esperti è l’aeromobile volante russa senza ali o eliche, è un prodotto della società startup Cyanx,

I creatori dell’auto volante affermano di averne sviluppato una nuova
schema aerodinamico manovrabile e sicuro per l’utilizzo in città.


L’auto robotica compatta sarà completamente autonoma e occuperà un parcheggio standard, oltre che accomodante due passeggeri con i loro bagagli.

L’autonomia di volo sarà di circa 150 chilometri e viaggerà a velocità di 120 chilometri orari, con un’altitudine massima di
1500 metri.

Tuttavia, la domanda principale come fa a volare? L’azienda non ha ancora risposto a questo dicendo solo che è attualmente
sta ricevendo brevetti tecnologici e si prepara a testare un prototipo a tutti gli effetti nel maggio del prossimo anno.

Vedi anche