DJI, modalità privacy (local data) sui droni consumer Mavic air 2 e Mavic Mini

Local Data: dopo le grandi accuse del governo USA di cui si è sentito parlare a lungo in questi mesi, riguardo la privacy e come i droni della casa DJI la infrangessero, la casa produttrice ha recentemente provveduto ad un repentino update.

Table Of Contents

DJI e il problema Privacy in USA

DJI non può permettersi evidentemente di far brutta figura anche in Italia, dopo che in America si è parlato che i droni degli utenti inviavano dati ai server DJI all’insaputa del pilota.

Oggi giorno la privacy è considerata un fattore chiave per tutti, anche se, con internet, diventa sempre più difficile tutelarsi, sopratutto se il consumatore non si fa troppe domande e conferma di cedere ogni tipo di informazione.

DJI ha quindi fatto fronte a questa problematica, implementato la modalità local data per gli utenti di droni consumer e prosumer.

Modalità Local Data, come funziona?

Questa modalità dati locali (Local Data in inglese) non è per niente una novità, era difatti disponibile già in precedenza sui droni di fascia alta enterprise, affinchè non ci sia alcun scambio di dati tra il drone e l’app DJI attraverso la connessione internet.

Se pensiamo ai videomakers di alto livello, e case produttrici cinematografiche ad esempio, queste ultime non vogliono sicuramente diffondere i loro contenuti, ma vogliono l’esclusività. Ovviamente nessuno pensa che DJI voglia rivendere i contenuti o i dati personali, ma è sempre importante la tutela del consumatore, e DJI per quanto sia seria, ha voluto subito chiarire la situazione e provvedere ad un aggiornamento.

La modalità Local data è principalmente per le entià governative e pubbliche che intraprendono attività di volo e registrazione in tutto il mondo, carpendo talvolta dati sensibili che non possono essere assolutamente divulgati, da qui l’importanza di questa feature.

Attraverso l’app DJI fly, in seguito all’annuncio della casa sud coreana, è possibile effettuare l’aggiornamento alla versione 1.1.8 per gestire i droni Mavic Mini e Mavic Air 2.

mavic mini privacy


Il pulsante Local Data è stato posizionato nella sezione privacy dell’applicazione DJI fly, sotto il proprio profilo di pilota.

Una volta attivata questa modalità, verrà visualizzato un avviso sullo schermo dello smartphone, il quale indicherà all’utente che tutte le trasmissioni di rete sono state disabilitate, persino l’aggiornamento firmware, quello della NO FLY ZONE o la sincronizzazione dei dati di volo.

Local Data impedisce persino l’accesso a pagine web e l’appoggio ad app o funzioni di terze parti, tra cui le mappe, detto questo, possiamo dire senz’altro che si può stare al sicuro.

Local data

Oltre a questa importante aggiunta in fattore di privacy, dobbiamo menzionare che con l’aggiornamento a DJI FLY 1.1.8, aggiunge la indicazione della memoria rimanente sulla SD card per la registrazione; ed alcune soluzione di bug che crashavano l’app in generale.

Torna alla Home Page