Le batterie dei droni

Le batterie dei droni

 

Finalmente anche il mercato italiano dei droni può definirsi all’altezza di quello degli altri paesi del mondo: negli ultimi anni infatti sono arrivati centinaia di modelli di droni per ogni tipo di clientela.

Tutto questo movimento ha generato tanti acquisti, ma bisogna sempre tener conto che essi debbano essere fatti con un certo criterio.

Avendo  un’offerta così ampia infatti, è difficile scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze.

Nel mercato dei quadricotteri, pochi sono i  siti web realizzati da esperti del settore, in grado di confrontare le caratteristiche  e di consigliare all’utente il migliore possibile.

Siamo noi la soluzione al problema: andremo oggi a discutere di uno degli aspetti più di rilievo sui droni, le batterie.

Lipo batterie? Come scegliere la migliore batterie per droni?

 

Quando si tratta di acquisti di droni o quadricotteri, bisogna sempre tenere in considerazione  un elemento fondamentale: l’autonomia.

Le batterie con il loro voltaggio specifico  e gli accumulatori sono ancora un punto di domanda per molti tra quelli che si apprestano ad acquistare un drone.

 

 

Facciamo ora  chiarezza sui diversi tipi di batterie.

 

 

Le Lipo Batterie

Le batterie LiPo, installabili sui droni, sono caratterizzate da una serie di fattori che le distinguono dalle normali batterie ricaricabili (NiMH o NiCd).

Leggere e disponibili per ogni tipo di telecomando, le batterie LiPo offrono elevatissimi amperaggi che alimentano ache i motori  più esigenti dal punto di vista energetico

 

 

Le Li-ion Batterie

Sono una tipologia di  accumulatori solitamente più economica delle lipo batterie, vengono principalmente impiegate nel mercato dei laptop, cellulari e alcune auto elettriche.

Hanno un miglior rapporto peso-potenza.

 

 

Un buon accumulatore non è solo quello che vanta una lunga durata o che si ricarica facilmente, ma anche quello che riesce a mantenere prestazioni ottimali nel corso degli anni.

 

Il numero di cell nelle batterie

 

Nel mondo delle batterie dei droni, ma non solo, le celle delle batterie sono responsabili dell’amperaggio, più celle sono disponibili maggiore sarà la tensione contenuta nella batteria.

Il numero di celle, ognuna delle quali ha 3.7 Volt, definisce una batteria viene indicato con una sigla xS, in cui la x viene sostituita dalla quantità di celle utilizzate (gli accumulatori quindi, che hanno le sigle 3S, 4S e 5S hanno rispettivamente 3 celle, 4 celle e 5 celle) .

 

 

 

 

Tenendo presente che la tensione dell’accumulatore è fondamentale dato che  è ciò che dà potenza al drone, è importante sciegliere la batteria giusta:

alcune persone acquistano accumulatori 3S perché vogliono che il proprio quadricottero abbia una spinta più controllata.

A nostra opinione, invece, se possiedi un drone da competizione l’accumulatore ideale è quello 4S.

La capacità

 

La capacità di una batteria, misurata in  mAh, quantifica l’energia stoccata  questa può contenere.

Per MaH all’ora, invece si intende l’ unità di misura che indica la quantità di consumo di un accumulatore in un’ora di utilizzo.

 

Nella scelta della batteria i mAH spesso vengono messi in secondo piano rispetto al voltaggio ma attenzione!

 

Si tratta invece di un valore importante: per i droni amatoriali, ad esempio, l’accumulatore migliore è quello da 600mAh.

 

Se possedete un quadricottero professionale, invece, potete scegliere tra batterie da 2000mAh e 3000mAh: vi consigliamo la prima in quei droni in cui è importante contenere il peso, mentre la seconda è perfetta per chi vuole maggiore autonomia in volo.

Considerate anche il fatto che tra un accumulatore da 2000 mAh e 3000 mAh la differenza di prezzo è minima.

La carica dei campioni:

Turnigy 3000mAh 3S 40C Lipo Pack w/XT-60

 

Sul mercato esistono tante tipologie di accumulatori, molti dei quali assolutamente meritevoli, tuttavia, se siete alla ricerca della carica giusta per il vostro quadricottero.

Una casa produttrice che fa anche batterie per droni è la Turnigy.

 

Amperaggio da 3000 mAh, modello a 3 celle che si può attaccare anche ad una comoda presa USB, grazie ai giusti accessori. Questa batteria aggiorata e potenziata non vi farà più andare in allarme per cali di energia improvvisi.

 

Questo prodotto è compatibile con tantissimi modelli di quadricotteri, tra cui il

Syma X5C2, il Parrot Bebop 2, il Parrot AR, lo Xiaomi Mi 4K, il Radiofly Space Light 60 e il DJJ Phantom 4 Pro.

 

Può inoltre essere usata come alimentatore per il radiocomando dello Sky Rider.

La carica della Turnigy è disponibile su Amazon ed altri importanti e-commerce.

 

Alcuni consigli utili

Quando si acquista un accumulatore per un quadricottero, al di là di quelle che sono le prestazioni tecniche, bisogna badare anche ad alcune peculiarità pratiche. Ad esempio, è ovvio che le tra le batterie ricaricabili le più consigliate sono quelle al litio, perché garantiscono una maggiore durata.

Se avete in programma un volo particolarmente lungo e pensate che l’autonomia del velivolo sia insufficiente, munitevi sempre di qualche accumulatore di ricambio.

Occhio anche ai posti in cui conservate le batterie: se la tenete per lungo tempo in luoghi particolarmente caldi, questa si gonfia e diventa inutilizzabile.

 

Dove posso comprare un drone?

Grazie ai link che vi mettiamo a disposizione qui su droni360 potrete acquistare solo quadricotteri che sono stati preventivamente verificati, sia in termini di qualità che di convenienza di prezzo.

Mentre gli altri siti web vi spacciano per droni migliori quelli che sono semplicemente più cari (il tutto per poter ingrossare il proprio portafogli), noi abbiamo attinto esclusivamente a quei negozi online dove potete trovare i migliori quadricotteri che vantano un eccellente rapporto qualità – prezzo.